Seleziona una pagina
OMRON – Smart Project 2024

OMRON – Smart Project 2024

Smart Project 2024, fase finale. Un Progetto per la scuola di domani

Dal 2003 impegno e passione al servizio della scuola italiana

di Valerio Pedrelli, Presidente ANITeL associazione docenti formatori e redazione Scuolidea.it

http://www.anitel.it/fad/            https://www.scuolidea.it/sw/         https://www.facebook.com/groups/anitel/

Anche quest’anno ANITeL, associazione docenti formatori esperti & e-Tutor ha fatto parte della commissione di valutazione del prestigioso progetto Smart Project organizzato da Omron Corporation.

Interventi: Carmela Palumbo, Capo Dipartimento sistema educativo di istruzione e formazione. Manca Fabrizio, Direttore generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione. Gianluca Lombardo, Ordinamenti dei percorsi dell’istruzione tecnica, dell’istruzione professionale, dell’istruzione tecnica superiore e dell’istruzione degli adulti. Donato Candiano, Country General Manager di Omron Italia. Andrea Nespoli, Sales Manager Omron. Michele Dibenedetto, Market Manager Educational Project.
Diretta streaming >>

OMRON – Smart Project 2024

16 Maggio, 2024

OMRON Corporation
Con la sua sede principale in Kyoto, Giappone, OMRON Corporation è un leader mondiale nel settore dell’automazione.

Fondata nel 1933 e condotta dal Presidente Junta Tsujinagi, OMRON ha più di 29.000 che operano per fornire prodotti e servizi ai clienti impiegati in 120 paesi e regioni in una varietà di settori, inclusi l’automazione industriale, le industrie dei componenti elettronici e la cura della salute. L’azienda ha uffici centrali in Giappone (Kyoto), Asia Pacifico (Singapore), Cina (Hong Kong), Europa (Amsterdam) e USA (Chicago). L’organizzazione europea dispone di proprie installazioni per lo sviluppo e la fabbricazione, e fornisce l’assistenza ai clienti locali in tutte le nazioni europee.

Il Progetto

Giunto quest’anno alla diciassettesima edizione, il Trofeo Smart Project Omron nasce con l’obiettivo di avvicinare le scuole tecniche e professionali al mondo dell’automazione industriale, in accordo con le direttive ministeriali che promuovono gli interventi di valorizzazione dell’istruzione e delle eccellenze. L’iniziativa, contemplata nel Protocollo d’Intesa con il Ministero dell’Istruzione e del Merito e sponsorizzata da SPS Italia, è aperta agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado, supportati dal coordinamento dei rispettivi docenti. Mette in palio diversi premi, borse di studio e materiale didattico. Tutti i progetti di automazione industriale elaborati dagli Istituti sono stati sviluppati utilizzando gli strumenti software che Omron mette a disposizione gratuitamente per le scuole.

Un progetto di massimo livello per incentivare le eccellenze della Scuola italiana ponendo le basi della meccatronica (meccanica, elettronica e informatica), una branca dell’ingegneria che si occupa dello studio di sistemi meccanici intelligenti da impiegare in contesti industriali e civili per semplificare il lavoro dell’uomo. I suoi principali ambiti di applicazione sono la robotica e l’automazione industriale.

Se il pensiero computazionale viene sviluppato sin dagli inizi della Scuola dell’Infanzia per poi consolidarsi nella Primaria e nella Scuola Secondaria di primo Grado con il supporto della Robotica Educativa, il Trofeo Smart Project Omron ha il compito di trasformare le conoscenze precedentemente acquisite in competenze necessarie alla progettazione e alla realizzazione di automazioni legate nel contesto economico reale dell’Industria 4.0. Dalla simulazione alla realizzazione, dall’idea alla sua valutazione.

ANITeL, associazione nazionale Insegnanti Tutor e-learning per la formazione, è stata invitata a far parte della Commissione di valutazione dei 10 progetti selezionati.

“In un mercato del lavoro in cui sempre più si va alla ricerca della specializzazione e della competenza specifica, è fondamentale che nelle scuole si riesca a dare il massimo peso possibile alle ore pratiche e di laboratorio. In questo contesto si cala perfettamente quello che Omron mette a disposizione in termini di strumenti software e dispositivi hardware pensati per le scuole, affinché un domani gli studenti possano affrontare il campo dell’automazione industriale senza trovarsi spiazzati dalle ultime novità tecnologiche”.

Il Trofeo Smart Project Omron, la cui partecipazione è gratuita, rappresenta uno standard di massimo livello che il PNSD, Piano Nazionale Scuola Digitale, preveda per gli Istituti Tecnici e Professionali.

Si tratta di un progetto interdisciplinare da svolgersi in orario curricolare ed extracurriculare previa selezione dopo una prima fase di orientamento.

Il Trofeo Smart Project “si pone in linea con il potenziamento dell’offerta formativa promossa dal sistema di istruzione negli Istituti Tecnici Superiori, negli IPSIA e nei licei tecnologici, fornendo ai nostri ragazzi le competenze professionali utili all’inserimento nel mondo del lavoro.”

Tra le varie finalità trasversali, oltre a quelle specifiche, possiamo ricordare:

  • favorire la conoscenza del mondo
  • potenziare le competenze artistiche, ambientali e culturali
  • potenziare le capacità individuali
  • favorire l’acquisizione di autonomia operativa
  • potenziare le competenze disciplinari generali
  • potenziare le competenze linguistiche
  • potenziare le attività di sostegno alla didattica
  • potenziare le competenze tecnologiche
  • potenziare il metodo di studio
  • potenziare il rapporto con le famiglie
  • valorizzare le strutture e apparecchiature della scuola.

La diciassettesima edizione

L’evento finale rappresenta la naturale conclusione di un percorso progettuale e realizzativo durato alcuni mesi. Si è svolto il 16 maggio nella Sala della Comunicazione Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione alla presenza dei massimi referenti ministeriali del settore in un’ottica di “Valorizzazione delle Eccellenze”.
Dopo l’introduzione di Donato Candiano, Country General Manager di Omron Italia e i messaggi di Fabrizio Manca, Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione e di Carmela Palumbo, Capo Dipartimento sistema educativo di istruzione e formazione,  Michele Dibenedetto, Project Manager Educational Activities di Omron, ha aperto l’esposizione dei progetti da parte degli studenti accompagnati dai loro docenti. La manifestazione è stata trasmessa anche in diretta streaming.
Di seguito i 10 progetti finalisti.

Progetto Studenti Docente Istituto
PORTALE PICK AND PLACE Rachele Settimi, Gabriele Poli Bruno Biagini ITTS Fedi Fermi, Pistoia
STAZIONE PER PIANTAGGI ELETTROCONTROLLATI Lorenzo Rioli, Alex Marescotti Vincenzo Ricci IIS Marconi – Pavullo (MO)
ECOPAL Marco Morselli, Luca Ghiaroni Giuliano Monti ITIS Enrico Fermi- (MO)
MULTIPROCESSING STATION WITH OVEN 24V Federico Marvulli, Matteo Donato Centonze Domenico Miglionico IIS PENTASUGUA MATERA
SAVE THE PALLETS Sam Makroz, Abdalla Imam Carlo Tettamanti ENFAPI – LURATE CACCIVIO CO
GHIRLANDINA… JUST IN TIME Simone Immediato, Christian Musto Claudio Ferrari IIS FERMO CORNI MO
LINEA AUTOMATIZZATA RICICLAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI Mattia Simeone, Cristian Pietrogiovanna Giuseppe Guenzati IIS MARZOLI -Palazzolo – BS
I.D.E.A 4.0 Oscar Bigarani Gabrielli, Federico Del Dotto Roberto Biasci IIS ZACCAGNA – Carrara MS
PERFECT LIVING COMMUNITY Michele Mazzarella, Mohammed El Aloui Sandro Gualdi ITIS DA VINCI Carpi MO
PRECISION LED MANUFACTURING SYSTEM Vincenzo Tinti, Ravinder Singh Giuseppe Marti ITIS Castelli – BS

Si sono classificati ai primi tre posti:

PROGETTI

  1. ECOPAL, ITIS Enrico Fermi- (MO)
  2. LINEA AUTOMATIZZATA RICICLAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI, IIS MARZOLI -Palazzolo (BS)
  3. IDEA 4.0 IIS ZACCAGNA Carrara

PREMIO STUDENTI
3 MAZZARELLA MICHELE 300 EURO
2 MARCO MASTELLI 500 EURO
1 VINCENZO TINTI 700 EURO

PREMIO SCUOLE
3 posto IIS ZACCAGNA GALILEI CARRARA MS
2 posto ITIS FERMI MODENA
1 posto ITIS BENEDETTO CASTELLI BRESCIA

PREMIO COMUNICAZIONE (migliore esposizione del progetto)
Gli studenti Sam Makroz, Abdalla Imam con il progetto SAVE THE PALLETS, Istituto ENFAPI – LURATE CACCIVIO (CO).

In conclusione si è sottolineata l’importanza del progetto Omron nell’ottica della stretta collaborazione tra scuole-territorio, imprese e realtà produttive, sinergie sempre più indispensabili nel mondo economico contemporaneo.

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA 2024

Elezioni del Consiglio superiore della pubblica istruzione

Elezioni del Consiglio superiore della pubblica istruzione

Elezioni CSPI

Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione

Formazione Docenti

Corsi online sempre attivi e disponibili accreditati MIUR-MIM per la formazione obbligatoria docenti con certificazioni e crediti CFU, punteggi per graduatorie, concorsi, selezioni e profilo professionale.

Formazione ATA

Certificazioni, dattilografia, ECDL, EIPASS accreditati MIUR, crediti CFU, punteggi per graduatorie, concorsi, selezioni e profilo professionale.

Certificazioni

Categoria: Certificazioni Informatiche e digitali, Corsi e certificazioni EIPASS.  Categoria: Certificazioni Linguistiche e CLIL. Punti per graduatorie e concorsi.

 

Da Cisl scuola
Ecco come saranno le schede per le votazioni che il 7 maggio rinnoveranno la componente elettiva del CSPI

Da Gilda
Con l’Ordinanza Ministeriale n.234 del 5 dicembre 2023, il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha stabilito che in data 7 maggio 2024 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dei componenti elettivi del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI).

Il Consiglio è formato da 36 componenti, secondo le seguenti proporzioni: 

  • 12 rappresentanti del personale docente di ruolo e non di ruolo delle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado, eletti dal personale in servizio nelle predette istituzioni e così ripartiti:
  •  1 per la scuola dell’infanzia;
  •  4 per la scuola primaria;
  • 4 per la scuola secondaria di primo grado;
  • 3 per la scuola secondaria di secondo grado. 
  • 2 rappresentanti dei dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche statali
  • 1 rappresentante del personale A.T.A. di ruolo e non di ruolo delle istituzioni scolastiche statali
  • 3 rappresentanti complessivi del personale dirigente, docente e A.T.A., rispettivamente uno per le scuole di lingua tedesca, uno per le scuole di lingua slovena ed uno per le scuole della Valle d’Aosta 

Le votazioni si svolgeranno dalle ore 8,00 alle ore 17,00 del 7 maggio 2024, in ciascuna istituzione scolastica dove verrà costituito un unico seggio elettorale. Può partecipare al voto il personale con contratto a tempo indeterminato o a tempo determinato fino al 31 agosto o fino al termine delle lezioni. 

Da FLC CGIL
Elezioni CSPI: si vota il 7 maggio 2024. Sostieni “CGIL – VALORE SCUOLA”
“La scuola che vale, lascia il segno”, la FLC CGIL presenta le proprie liste per il rinnovo del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.

Il 7 maggio 2024, dalle ore 8 alle ore 17 (Ordinanza Ministeriale 234 del 5 dicembre 2023), docenti, personale educativo, ATA e dirigenti votano in tutte le scuole italiane per eleggere le proprie rappresentanze nel Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.
Il CSPI è l’organismo di rappresentanza della scuola italiana, abolito nel 2013 e successivamente ripristinato nel 2015 dopo una vera e propria battaglia politica e giudiziaria condotta in solitudine dalla FLC CGIL.

Il CSPI è un organo consultivo, che esprime pareri, anche di propria iniziativa, sui provvedimenti del Ministero dell’Istruzione. Questo consente, ai rappresentanti eletti, di essere interpellati di diritto prima dell’approvazione di decreti e leggi sulla scuola.
Il lavoro della delegazione CGIL – VALORE SCUOLA.

Facsimile schede elettorali
Candidate e candidati | Video
Manifesto | Volantino | Rimani aggiornato

Manuale rappresentanti di lista

 

DM66/2023 TRANSIZIONE DIGITALE – info

DM66/2023 TRANSIZIONE DIGITALE – info

DM66/2023 TRANSIZIONE DIGITALE –  CORSI DI FORMAZIONE ONLINE SINCRONA

RICHIEDI IL CATALOGO COMPLETO O INFORMAZIONI
Il catalogo è continuamente aggiornato. Per scaricare l’ultima versione puoi anche procedere da: 

Gradi di Scuola

5 + 2 =

RICHIEDI UN CORSO SPECIFICO SU MISURA
Non hai trovato il corso ottimale? Possiamo creare il corso ad hoc specificando le caratteristiche indicate.

Destinatari

Personale

8 + 5 =

COME RINTRACCIARE UN CORSO SUL MEPA: inserire il codice ricavato nel modo seguente:
1) sul catalogo C corrisponde al numero del corso
2) aggiungere al n° progressivo del corso /DM66ANITEL
Esempio: il corso n° 01 diventa 01/DM66ANITEL

DM66

DM66

Corsi DM 66 2023/2025

Proposta percorsi formativi sulla Transizione Digitale DM 66/2023

Catalogo dei corsi

AFFIDO DIRETTO DEI SERVIZI DI FORMAZIONE DM 66/2023 A ENTI/ASSOCIAZIONI ISCRITTE AL MEPA

AFFIDO DIRETTO DEI SERVIZI DI FORMAZIONE DM 66/2023 A ENTI/ASSOCIAZIONI SECONDO IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D.Lgs. n. 36/2023).
Abbiamo messo a dura prova per alcuni giorni i nostri esperti, che ringraziamo vivamente, alla ricerca di una risposta chiara e meno ermetica di quella rilasciata dal ministero in febbraio sulla fatidica domanda. Ecco la loro interpretazione.

DOMANDA
L’affidamento dei servizi di formazione a un operatore economico mediante procedure di cui al Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 36/2023) presuppone obbligatoriamente il previo esperimento di una procedura ai sensi dell’art.7, comma 6, del D.Lgs. n. 165/2001?

RISPOSTA
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE E DEL MERITO – PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA. 28 febbraio 2024
Consulta >>

RISPOSTA spiegata con articolo di riferimento
A- Qualora l’istituzione scolastica, nell’ambito della propria discrezionalità, intenda acquisire un SERVIZIO DI FORMAZIONE e, dunque, individuare un operatore economico che possa erogare tale servizio, troveranno diretta applicazione le disposizioni del D. Lgs. 31 marzo 2023, n. 36 (Codice dei Contratti pubblici) all’art 50 del D. lgs 36 2023 PROCEDURE PER L’AFFIDAMENTO.
Sotto soglia nuovo Codice Appalti: 

  • L’ARTICOLO DI RIFERIMENTO art. 50 d. lgs. 36/2023 impone l’affidamento diretto o procedura negoziata senza bando, con la sola eccezione della procedura aperta per lavori di importo pari o superiore a 1 milione di euro e fino alle soglie comunitarie.
    19 dic 2023

B- Nel caso in cui l’istituzione scolastica intenda, invece, occorre procedere all’affidamento di un INCARICO INDIVIDUALE, la procedura sarà soggetta alle regole generali in materia di pubblico impiego, effettuando una ricognizione circa la sussistenza o meno di professionalità interne, prima di ricorrere ad altro personale, ai sensi dell’art. 7, comma 6, del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.

SINTESI
L’affidamento dei servizi di formazione a un operatore economico mediante procedure di cui al Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 36/2023) presuppone obbligatoriamente il previo esperimento di una procedura ai sensi dell’art.7, comma 6, del D.Lgs. n. 165/2001?

No, l’affidamento dei servizi di formazione a un operatore economico mediante le procedure previste dal Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. n. 36/2023) non presuppone obbligatoriamente il previo esperimento di una procedura ai sensi dell’art. 7, comma 6, del D.Lgs. n. 165/2001.
Il D.Lgs. n. 165/2001 disciplina le norme generali in materia di pubblico impiego, tra cui le modalità di selezione del personale. L’articolo 7, comma 6, di tale decreto prevede la possibilità per le pubbliche amministrazioni di ricorrere a procedure di selezione per l’attribuzione di incarichi individuali, previa verifica della disponibilità di professionalità interne.
Tuttavia, nel caso dell’affidamento dei servizi di formazione ai sensi del Codice dei Contratti Pubblici, le modalità di selezione e di affidamento sono regolate dalle disposizioni specifiche di tale codice, come ad esempio l’articolo 50 che permette l’affidamento diretto o la procedura negoziata senza bando per determinati servizi di formazione.
Pertanto, non è obbligatorio espletare una procedura ai sensi dell’art. 7, comma 6, del D.Lgs. n. 165/2001 per affidare i servizi di formazione, ma è necessario seguire le disposizioni specifiche del Codice dei Contratti Pubblici.

ALTRE IFORMAZIONI UTILI
Istruzioni di carattere generale relative all’applicazione del Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 36/2023)
MIM-Istruzioni Nuovo Codice contratti pubblici_ Quaderno n. 1_ 01022024.pdf
– pag 47 Il Mercato Elettronico della P.A. (Me.PA.)

Le Istituzioni Scolastiche, per gli acquisti di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario, ai sensi dell’art. 1, comma 450, Legge 27 dicembre 2006, n. 296, hanno facoltà di ricorrere al Mercato Elettronico della P.A. (Me.PA.). Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato digitale dove le amministrazioni registrate e le imprese abilitate possono effettuare negoziazioni dirette per acquisti sotto la soglia comunitaria, mediante ordini diretti a catalogo o tramite richieste di offerta o trattativa diretta.

Con Delibera A.N.AC./MIT n. 582 del 13 dicembre 2023 e con relativo comunicato, pubblicati sul sito dell’A.N.AC. il successivo 19 dicembre 202324, è stato previsto che:
1) A partire dal 1° gennaio 2024, tutti gli affidamenti, sopra e sotto-soglia, compresi quelli finanziati con risorse PNRR, dovranno essere svolti mediante le piattaforme di approvvigionamento digitale che hanno compiuto il processo di certificazione previsto dalla normativa e che, pertanto, risultino iscritte in un apposito Elenco gestito da A.N.AC. Tale elenco è accessibile al link: http://dati.anticorruzione.it/#/regpiacert, operativo dal 18 dicembre u.s.
2) Le piattaforme in questione interoperano con la Piattaforma dei Contratti Pubblici (PCP) attivata da A.N.AC. e gestiscono tutte le fasi del ciclo di vita dei contratti pubblici (i.e., programmazione, affidamento, esecuzione), compresi l’assolvimento degli obblighi di pubblicità in ambito comunitario e nazionale nonché degli obblighi di trasparenza. Anche la richiesta di CIG, per le procedure successive al 1° gennaio 2024, dovrà avvenire attraverso piattaforme di approvvigionamento digitale certificate, salve specifiche eccezioni indicate nella Delibera in questione (ad es., adesione ad accordi quadro e convenzioni i cui bandi siano stati pubblicati entro il 31 dicembre 2023, con o senza successivo confronto competitivo).

Si precisa che tale obbligo risulta oggi applicabile anche agli affidamenti diretti sotto-soglia, ai sensi dell’art. 50, comma 1, lett. a) e b), del D.Lgs. 36/2023, alla luce di quanto previsto nella delibera e nel relativo comunicato, fatta eccezione per gli acquisti di importo inferiore a € 5.000,00, IVA esclusa. Per questi ultimi, il Comunicato A.N.AC. del 10 gennaio 2024, avente a oggetto «Indicazioni di carattere transitorio sull’applicazione delle disposizioni del codice dei contratti pubblici in materia di digitalizzazione degli affidamenti di importo inferiore a 5.000 euro», ha chiarito che, fino al 30 settembre 2024, sarà possibile acquistare senza il ricorso a Piattaforme di approvvigionamento digitale e utilizzando l’interfaccia web messa a disposizione dalla Piattaforma Contratti Pubblici (PCP) dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, quale strumento suppletivo per l’acquisizione del CIG e per le altre attività che richiedono l’interconnessione con servizi digitali.

Istruzioni operative DM66
Procedura di acquisto da Catalogo (ordine diretto)
CONTATTI

Cell. & WhatsApp:
3397114535

E-mail
anitel@pec.anitel.cloud
anitel@anitel.it

Ambienti certificati Do No Significant Harm (DNSH) con server UE come previsto per interventi del PNRR

Corsi DM66 2023/2025
Transizione Digitale
OFFERTA FORMATIVA PER IL PERSONALE SCOLASTICO

 

AFFIDO DIRETTO ENTI/ASSOCIAZIONI DM 66/2023
Secondo il nuovo codice degli appalti, la scuola può affidare la formazione direttamente ad un ente esterno accreditato MIUR/MIM, senza l’obbligo di fare un bando di selezione interno purché abbia un catalogo corsi inserito in Acquistinretepa-Mepa (art 50 del D. lgs 36 2023 PROCEDURE PER L’AFFIDAMENTO).

CARATTERISTICHE STANDARD
Tutti i corsi proposti sono in linea le indicazioni del framework DigCompEdu e DigComp 2.2, includono l’indicazione delle competenze previste nei due framework e i livelli del quadro QCER da raggiungere (da A1 a C1). Caratteristiche, tempistiche, durata, orari, piattaforma di erogazione, livelli e modalità sono personalizzabili e da concordare con le esigenze formative dell’Istituto scolastico committente.
Tracciabilità e certificazione: Associazione accreditata MIUR, certificata RUNTS (REGISTRO UNICO NAZIONALE), servizi inseriti in MEPA Ministero dell’Economia e delle Finanze
Destinatari: tutte le istituzioni scolastiche statali (Infanzia, Primaria, Secondaria 1°, Secondaria 2°).
Beneficiari: tutto il personale scolastico (Docenti, ATA, Educatori, Assistenti)
Modalità: online su piattaforma https://www.anitel.cloud/fad/ certificata DNSH (salvo diversa richiesta della Scuola)
Materiali di studio: e-book, dispense, video, mappe, slides, questionari, multimedia, scorm, ecc.
Periodo: 2024/2025 (termine attività formative: 30 settembre2025)
Durata: 20 ore (indicative, soggette alle richieste delle Scuole). Qualora si prevedesse un numero maggiore di quello proposto, i costi e i compensi saranno ricalcolati secondo il numero di ore e i costi previsti dalla mpi.AOOGABMI.REGISTRO-UFFICIALEU.0141549.07-12-2023 per la figura del docente e per la figura del tutor.
Organizzazione: (indicativa, soggetta alle richieste delle Scuole).
– 20 ore di diretta streaming (8 incontri di ore 2,30) pomeridiane o serali tenute dal Formatore in compresenza con il Tutor. Altre ore aggiuntive e gratuite per Forum e counseling se richieste.
Iscritti: min. 15, max 40 (da circolare MIUR)
Servizi: attestato di presenza (min 70% di frequenza). Monitoraggio finale. Forum libero e facoltativo di condivisione, confronto e richiesta di counseling. Possibile la presenza di un’area scorm di autovalutazione delle competenze raggiunte, se richiesta.
Livelli disponibili: (da concordare)
• A1. Novizio/Base/Conosce e utilizza in modo elementare
• A2. Esploratore/Base/Conosce e ne fa un uso di base
• B1. Sperimentatore/Intermedio/Conosce e utilizza in modo efficace e responsabile
• B2. Esperto/Intermedio/Conosce e utilizza in modo organico e proattivo
• C1. Leader/Avanzato/Conosce e utilizza ambienti e tecnologie complesse

MANSIONI
ANITeL
• risorse umane: formatore, tutor, tutor d’ambiente, direttore del corso, esperto in rendicontazione
• ambienti: piattaforma Moodle certificata DNSH, Google Work Space, ambiente di video conferenza o webinar, Forum, monitoraggi, workshop, valutazione, grafici, repository risorse e videoregistrazione degli incontri.
• produzione dei materiali di studio, dirette streaming, progettazione scorm di verifica facoltativa, individuazione e moderazione forum facoltativo.
• inserimento degli iscritti in piattaforma https://www.anitel.cloud/fad/, predisposizione dell’ambiente, implementazione dei materiali, assistenza tecnica e counseling ambientale, esportazione report presenze.
• certificazione di presenza. Registro delle attività.
Istituto Scolastico
• fornire elenco degli iscritti
• tutte le Azioni previste sulla piattaforma FUTURA PNRR e relative rendicontazioni

SERVIZI
Attestato di presenza (min 70% di frequenza). Monitoraggio finale. Forum libero e facoltativo di condivisione, confronto e richiesta di counseling. Possibile la presenza di un’area scorm di autovalutazione delle competenze raggiunte.

PERCHE’ IN MEPA – ACQUISTINRETEPA?
ID OPERATORE ECONOMICO: 20590298
NOME UTENTE: OB2P71U2K
Per facilitare gli Istituti Scolastici nel: 1. garantire la tracciabilità 2. nelle burocrazie dell’assegnazione 3. nell’individuare gli enti formativi 4. nelle rendicontazioni complesse 5. nei costi complessivi dei corsi
Per rintracciare un corso, digitare il codice MEPA composto dal numero del corso in catalogo seguito da /DM66ANITEL. Esempio: 01/DM66ANITEL

RICHIEDI IL CATALOGO COMPLETO O INFORMAZIONI
Il catalogo è continuamente aggiornato. Per scaricare l’ultima versione puoi anche procedere da: 

Gradi di Scuola

1 + 5 =

RICHIEDI UN CORSO SPECIFICO SU MISURA
Non hai trovato il corso ottimale? Possiamo creare il corso ad hoc specificando le caratteristiche indicate.

Destinatari

Personale

10 + 14 =

Esplora le proposte del Polo Formativo Italia: tute le offerte ANITeL Associazione

Visite

Formazione Docenti

Corsi online sempre attivi e disponibili accreditati MIUR-MIM per la formazione obbligatoria docenti con certificazioni e crediti CFU, punteggi per graduatorie, concorsi, selezioni e profilo professionale.

Ambienti e strumenti

La piattaforma FAD Moodle certificata DNSH, l’Aula Video Conferenze, i Webinar, l’Aula 3D nei Mondi Virtuali, i Forum di confronto e condivisione, repository dei materiali e dei prodotti, gli scorm per l’autovalutazione. 

 

Download

Formazione ATA

Digitalizzazione amministrativa delle segreterie scolastiche e potenziamento delle competenze digitali (Personale ATA). Formazione per DSGA e segreterie.

Percorsi formativi e certificazioni

Ente accreditato per la formazione dal MIUR. Attestati e Certificazioni riconosciute con punteggio in graduatorie, concorsi e selezioni. Corsi validi per il monte ore di formazione. Percorsi formativi di Alta Formazione. Inoltre, specializzazioni, master, supporto agli studenti, supporto universitario, orientamento.

Elezioni del Consiglio superiore della pubblica istruzione

Didacta 2024

Didacta Italia 2024

20-22 Marzo 2024 – Fortezza da Basso, Firenze

Fiera Didacta Italia, è il più importante appuntamento fieristico sull’innovazione del mondo della scuola.

Formazione Docenti

Corsi online sempre attivi e disponibili accreditati MIUR-MIM per la formazione obbligatoria docenti con certificazioni e crediti CFU, punteggi per graduatorie, concorsi, selezioni e profilo professionale.

Formazione ATA

Certificazioni, dattilografia, ECDL, EIPASS accreditati MIUR, crediti CFU, punteggi per graduatorie, concorsi, selezioni e profilo professionale.

Certificazioni

Categoria: Certificazioni Informatiche e digitali, Corsi e certificazioni EIPASS.  Categoria: Certificazioni Linguistiche e CLIL. Punti per graduatorie e concorsi.

 

Come favorire il successo scolastico attraverso misure didattiche di supporto e ambienti di apprendimento innovativo.

500 Schede didattiche multicanale, multi device, usufruibili tramite Smart Phone e iPhone, Tablet e iPad, PC fisso o portatile. Giochi di Matematica e d’Italiano interattivi anche sulla LIM. Indicati per lo studio dell’argomento, gli esercizi e la verifica. Idonee per il recupero o l’approfondimento. Stimolano l’interesse e la motivazione, l’autoapprendimento, l’autocorrezione e l’inclusione

INDICAZIONI
> Recupero e potenziamento per favorire il successo scolastico attraverso misure didattiche di supporto e ambienti di apprendimento innovativo.  Potenziare l’apprendimento e lo sviluppo di competenze cognitive.
 > Didattica Digitale Integrata per promuovere la passione alla ricerca di nuove conoscenze, per “imparare ad apprendere” favorendo l’esplorazione e la scoperta.
 > Didattica inclusiva, assistita, facilitata e attiva. Legge 170/2010. Superare la difficoltà nella concentrazione o nell’attenzione, nello sviluppo del linguaggio, o nell’elaborazione delle informazioni visive e uditive. Ridurre problemi di discalculia e disprassia.

Modulo d'invito - iscriviti al workshop

3 + 14 =

Siamo allo Stand  K16 Padiglione Spadolini Piano Inferiore
c/o Wacebo Europe srl

Vieni a trovarci anche senza appuntamento per un’esplorazione in diretta delle Risorse Didattiche ipermediali, multicanale, multi-devices di Matematica e Italiano dai 5 ai 13 anni. Compila il modulo d’invito per una dimostrazione personalizzata.

Esplora le proposte del Polo Formativo Italia: tute le offerte ANITeL Associazione

Raggiungici allo stand K16 Pad Spadolini piano inferiore per operare direttamente con le App

500 App di Matematica e Italiano

Tema: Programma ministeriale di Matematica dei 5 anni di Scuola Primaria.
Contenuto: 500 App Didactic Game
Proprietà: multicanale, multi device, interattività, audio, video, animazioni. Usabilità elevata, accessibilità con tutti i Sistemi Operativi (Windows, Mac, iOS, Android). Tracciamento degli apprendimenti.

Operatività: con tutti i Device fissi (PC, MAC, Notebook) e Mobili (iPhone, Smart Phone, Tablet, iPad), LIM, Touch screen TV.

Raggiungici allo stand K16 Pad. Spadolini per operare direttamente con le App.

Visite

Download

Percorsi formativi e certificazioni

Ente accreditato per la formazione dal MIUR. Attestati e Certificazioni riconosciute con punteggio in graduatorie, concorsi e selezioni. Corsi validi per il monte ore di formazione. Percorsi formativi di Alta Formazione. Inoltre, specializzazioni, master, supporto agli studenti, supporto universitario, orientamento.

Aggressioni a Scuola

Aggressioni a Scuola

In aumento le aggressioni al personale scolastico

In tutta Italia già 27 le aggressioni al personale scolastico, più di una a settimana.

Il sistema scolastico italiano sta affrontando una crescente ondata di violenza, con episodi che vanno da Varese a Taranto e oltre, con un totale di 27 aggressioni già registrate quest’anno, più di una a settimana. Il ministro Valditara ha sottolineato l’urgenza di una risposta decisa: “Lo Stato deve dimostrare di essere al fianco dei suoi docenti, dei dirigenti scolastici e di tutta la comunità educativa”.
 
Preoccupa il numero crescente di aggressioni commesse da familiari, più che raddoppiate rispetto all’anno precedente. Dai casi come quello di Taranto, dove il preside è stato malmenato dal padre di una studentessa, a Lucera, dove il dirigente scolastico è stato aggredito dalla madre di un allievo, la situazione è allarmante.
 
Il ministro Valditara ha proposto soluzioni concrete, tra cui l’approvazione rapida della riforma del voto in condotta per dare maggior peso al comportamento degli studenti, e la responsabilizzazione dei genitori per le azioni dei loro figli, compresa la richiesta di risarcimento danni di immagine per gli attacchi al personale scolastico. È fondamentale anche fornire un adeguato supporto psicologico per affrontare le situazioni di disagio psicologico e psichico che possono emergere in questi contesti.
FORMAZIONE DOCENTI
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
FORMAZIONE ATA
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 3 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
CERTIFICAZIONI INFORMATICHE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
 

Rottura nel trend delle aggressioni al personale scolastico: lo Stato si costituisce parte civile

 
In un’altra spiacevole pagina di cronaca, si registra l’ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale scolastico. Questa volta, un dirigente scolastico di un istituto comprensivo di Taranto è finito al Pronto Soccorso a seguito dell’aggressione da parte dei genitori di una bambina frequentante la scuola dell’infanzia. Quasi contemporaneamente, un altro preside è stato aggredito dalla madre di un’alunna di un istituto superiore nella provincia di Foggia.
 
Il Ministro dell’Istruzione, Valditara, ha reagito prontamente a questo episodio, contattando personalmente il dirigente scolastico di Taranto per esprimere solidarietà e annunciare l’intenzione dello Stato di costituirsi parte civile nel processo contro i due aggressori. Questa mossa mira a proteggere lo Stato e la reputazione della scuola, oltre a ottenere il risarcimento per il danno subito.
 
Questa svolta rappresenta una riflessione culturale importante: è necessario riaffermare il valore del principio di autorità e promuovere il rispetto delle regole, a partire dall’ambiente scolastico. Inoltre, è fondamentale ristabilire un patto di collaborazione tra scuola e famiglia per prevenire conflitti dannosi per gli studenti.
 
Il fenomeno delle violenze a scuola, con insegnanti e presidi come vittime, sta assumendo proporzioni preoccupanti. Nel solo 2023 si sono registrati 36 casi, e quest’anno ne sono già stati segnalati 27. Un elemento allarmante è il coinvolgimento sempre più frequente dei familiari degli alunni nelle aggressioni al personale scolastico.
 
Di fronte a questa emergenza, i sindacati educativi hanno sollevato la questione delle tutele necessarie per garantire la sicurezza del personale scolastico. L’attenzione si è concentrata sulle misure di prevenzione e protezione, con richieste di intervento da parte dello Stato.
 
Il ministro dell’Istruzione ha risposto annunciando un piano rigoroso per contrastare le violenze, prevedendo anche la presenza delle forze dell’ordine nelle aree più a rischio. Tuttavia, l’introduzione di metal detector o controlli all’ingresso delle scuole è stata esclusa.
 
Una delle proposte in discussione al Parlamento prevede pene più severe per chi commette aggressioni contro gli insegnanti e il personale scolastico. Si propone anche l’istituzione di un Osservatorio nazionale sulla sicurezza del personale scolastico, corsi di formazione per gli insegnanti e progetti di prevenzione del disagio giovanile.
 
Un altro disegno di legge mira alla riforma del voto di condotta, introducendo attività di “cittadinanza solidale” e rendendo il voto in condotta determinante anche per l’esame di maturità. Inoltre, sono previste misure alternative per gli studenti sospesi, al fine di favorire la riflessione e il recupero del comportamento adeguato.
 
È stato anche garantito il supporto legale gratuito da parte dell’Avvocatura dello Stato per il personale scolastico coinvolto in episodi di violenza. Tutto ciò dimostra un impegno concreto per affrontare questa difficile situazione e proteggere il diritto alla sicurezza e alla dignità degli operatori della scuola.
CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
PUNTEGGI ATTRIBUITI:
Corso metodologia CLIL: 3 punti in graduatoria
CLIL + Inglese B2: 6 punti in graduatoria
CLIL + Inglese C1: 7 punti in graduatoria
CLIL + Inglese C2: 9 punti in graduatoria
Spagnolo B2, C1 e C2: fino a 9 punti in graduatoria
APPROFONDISCI
SCUOLA DELLE COMPETENZE
Accreditata MiM
Carta Docente
120 cfu
Fino a 3 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
ANIMATORE DIGITALE 4.0
Accreditata MiM
Scuola Digitale (PNSD)
Carta Docente
0.5 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI

Anche la Gazzetta del Mezzogiorno interviene sull’argomento.

La dichiarazione del Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, sulla crescente violenza nei confronti del personale scolastico e sulla necessità di ristabilire un legame più solido tra famiglia, scuola e società, riflette una preoccupazione diffusa riguardo alla sicurezza e al clima educativo nelle istituzioni scolastiche.

L’aumento del 111% negli atti di violenza perpetrati da genitori e parenti verso il personale scolastico, unito alla crisi del concetto di autorità, evidenzia una situazione critica che richiede interventi immediati e mirati.

Le proposte del Ministro Valditara, come il ripristino dell’autorevolezza del personale scolastico attraverso miglioramenti salariali, il riconoscimento giuridico e misure di welfare, sono passi importanti verso la creazione di un ambiente più sicuro e rispettoso all’interno delle scuole.

La creazione di un presidio psicologico e psichiatrico per prevenire situazioni a rischio e la proposta di norme che consentano azioni legali civili contro coloro che commettono atti di violenza o aggressioni, sono strategie fondamentali per affrontare il problema in modo preventivo e reattivo.

L’appoggio del sindacato DirigentiScuola e la richiesta di approvazione rapida delle norme da parte del Parlamento mostrano un consenso generale sull’urgenza di affrontare la questione e di adottare misure concrete per garantire un ambiente sicuro e propizio all’apprendimento nelle scuole italiane.

Tuttavia, è importante anche considerare l’importanza dell’istruzione e della sensibilizzazione dei genitori e degli studenti sul rispetto reciproco e sul valore dell’istruzione come fondamento per il futuro individuale e collettivo della società.

 
PROTAGONISTA SCUOLA DIGITALE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Certificazione con punteggio
2 CF
2 punti

Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
DIGITAL MARKETING E SOCIALMEDIA
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Certificazione

Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
CODICE CONTRATTI PUBBLICI 2023
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
ESAME DI MATURITA'
COUNSELING
SUPPORTO

PREPARAZIONE
APPROFONDISCI
MASTER E CORSI DI LAUREA

Accreditata MiM
Iscrizione agevolata

Costi convenienti
Formazione continua
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI

SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO
Accreditata MiM
Formazione obbligatoria
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
RECUPERO ESAMI UNIVERSITARI
Migliori Prof e ricercatori
Tutor personale
APPROFONDISCI
LibreOffice 24

LibreOffice 24

LibreOffice, software libero e open source. Scopri l’ultima versione completa e gratuita.

Scopri LibreOffice: Una Suite per Ufficio Versatile e Potente
LibreOffice ti offre la libertà di creare, collaborare e innovare, oggi e per sempre.
LibreOffice si presenta come una suite per ufficio straordinaria, progettata per consentire ai suoi utenti di esprimere la propria creatività e aumentare la produttività in modo efficiente. Dotata di un’interfaccia pulita e di una vasta gamma di strumenti, LibreOffice si distingue come la scelta ideale per coloro che cercano flessibilità e funzionalità avanzate.

Esplora le Diverse Applicazioni
LibreOffice offre un insieme completo di applicazioni, tra cui Writer, Calc, Impress, Draw, Base e Math. Queste applicazioni coprono una vasta gamma di esigenze, consentendo agli utenti di creare documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni, disegni, database e equazioni matematiche con facilità e precisione.

Design Professionale per Tutti i Documenti
Indipendentemente dal tipo di documento che devi creare – che sia una lettera formale, una tesi di laurea, una brochure aziendale o una presentazione accattivante – LibreOffice ti offre gli strumenti per garantire un aspetto professionale e pulito. Concentrati sui contenuti mentre LibreOffice si occupa del resto.

Compatibilità e Flessibilità
LibreOffice non solo supporta i formati di file più comuni, come Microsoft® Word, Excel, PowerPoint e Publisher, ma va oltre offrendo il pieno supporto per il formato OpenDocument (ODF), uno standard aperto e moderno. Questa compatibilità consente agli utenti di esportare e condividere i propri documenti in una varietà di formati, inclusi i PDF.

FORMAZIONE DOCENTI
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
FORMAZIONE ATA
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 3 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
CERTIFICAZIONI INFORMATICHE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
Estensioni per Ulteriori Funzionalità
LibreOffice è altamente personalizzabile grazie alle estensioni, che consentono agli utenti di aggiungere nuove funzionalità e modelli di documento per adattarsi alle proprie esigenze specifiche. Esplora le molteplici opzioni disponibili per arricchire l’esperienza di utilizzo di LibreOffice.

Libertà e Open Source
LibreOffice è un software libero e open source, disponibile per chiunque desideri utilizzarlo, modificarlo e condividerlo. Sviluppato da una vasta comunità di volontari e professionisti, LibreOffice offre un ambiente aperto in cui le nuove idee e i contributi sono sempre benvenuti.

Le novità di questa versione
LibreOffice 24.2 si presenta con una serie di aggiornamenti mirati a migliorare l’esperienza degli utenti e a rendere la suite ancora più funzionale e sicura.
Una delle novità più evidenti è l’introduzione di un sistema di tracciamento degli aggiornamenti, pensato per semplificare il controllo delle versioni installate. Questo aggiornamento renderà più agevole per gli utenti verificare la versione attualmente in uso e individuare le ultime release disponibili. Per il download di LibreOffice 24.2, è possibile visitare il sito ufficiale, dove sono disponibili le edizioni per Windows (Intel, AMD, ARM), macOS (Apple Silicon e Intel) e Linux.
Le funzionalità hanno ricevuto un importante rinnovamento: Save AutoRecovery è ora attivo di default, garantendo automaticamente copie di backup per una maggiore tranquillità degli utenti. La NotebookBar è stata migliorata per rendere l’interfaccia più familiare a chi è abituato a Microsoft Office, mentre l’elenco per l’inserimento dei caratteri speciali ora mostra descrizioni esplicative degli elementi.

Tra le varie modifiche apportate ai singoli software della suite, spiccano:

Writer
È ora possibile utilizzare stili diversi nei commenti.
Migliorato il supporto al floating delle tabelle.

Calc
Aggiunto un nuovo campo di ricerca al deck laterale delle funzioni.
Il formato del numero scientifico è ora supportato e salvato in ODF.
Migliorata l’evidenziazione della riga e della colonna della cella attiva.

Impress, Draw
La voce Presenter Console è stata spostata nelle impostazioni della presentazione.
Diversi miglioramenti ai template disponibili.
LibreOffice 24.2 include anche interventi mirati ad aumentare l’accessibilità, con miglioramenti nella gestione del mouse, del posizionamento delle finestre di dialogo e nella compatibilità con gli screen reader. Per quanto riguarda la sicurezza, sono stati introdotti un indicatore di solidità delle password per il comando Save with Password, la crittografia ODF e una maggiore trasparenza per le macro.

CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
PUNTEGGI ATTRIBUITI:
Corso metodologia CLIL: 3 punti in graduatoria
CLIL + Inglese B2: 6 punti in graduatoria
CLIL + Inglese C1: 7 punti in graduatoria
CLIL + Inglese C2: 9 punti in graduatoria
Spagnolo B2, C1 e C2: fino a 9 punti in graduatoria
APPROFONDISCI
SCUOLA DELLE COMPETENZE
Accreditata MiM
Carta Docente
120 cfu
Fino a 3 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
ANIMATORE DIGITALE 4.0
Accreditata MiM
Scuola Digitale (PNSD)
Carta Docente
0.5 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
La release di LibreOffice 24.2 è stata possibile grazie al contributo di 166 collaboratori e 159 volontari. La suite è disponibile in 120 lingue e offre strumenti dedicati alla migrazione da Microsoft Office.
Scopri di più su LibreOffice

Scarica LibreOffice nella tua lingua e scopri il potenziale creativo che si nasconde dietro questa potente suite per ufficio.

Confronta le funzionalità di LibreOffice con Microsoft® Office 2016 e scopri la vasta gamma di lingue supportate.
Resta aggiornato sulle ultime novità consultando le nostre note di rilascio.
PROTAGONISTA SCUOLA DIGITALE
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Certificazione con punteggio
2 CF
2 punti

Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
DIGITAL MARKETING E SOCIALMEDIA
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Certificazione

Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
CODICE CONTRATTI PUBBLICI 2023
Accreditata MiM
Formazione continua
Carta Docente
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
ESAME DI MATURITA'
COUNSELING
SUPPORTO

PREPARAZIONE
APPROFONDISCI
MASTER E CORSI DI LAUREA

Accreditata MiM
Iscrizione agevolata

Costi convenienti
Formazione continua
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI

SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO
Accreditata MiM
Formazione obbligatoria
Carta Docente
Fino a 2 punti
Graduatorie
Concorsi
Selezioni
APPROFONDISCI
RECUPERO ESAMI UNIVERSITARI
Migliori Prof e ricercatori
Tutor personale
APPROFONDISCI
statistiche mondiali

statistiche mondiali

Le statistiche mondiali in diretta

 

Worldometer rappresenta un consorzio internazionale di esperti, composto da sviluppatori, ricercatori e volontari che si dedicano a rendere le statistiche globali accessibili e interessanti per un vasto pubblico. Fondata da una piccola azienda indipendente con sede negli Stati Uniti, Worldometer opera senza alcun legame politico, governativo o aziendale. Finanziata esclusivamente attraverso la pubblicità programmatica, la piattaforma è autonoma e non dipende da investitori, donazioni o sovvenzioni.

L’autorevolezza di Worldometer è riconosciuta a livello internazionale: è stato acclamato dall’American Library Association (ALA) come uno dei migliori siti di riferimento gratuiti e i suoi dati sul COVID-19 sono utilizzati da numerose istituzioni governative e media rispettati, tra cui il governo del Regno Unito, la Johns Hopkins CSSE, e il Financial Times.

Negli anni, Worldometer ha fornito dati affidabili a istituzioni accademiche, aziende e organizzazioni globali, tra cui l’Università di Oxford, Google, e la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile.

 

Il funzionamento di Worldometer si basa sulla raccolta di dati da fonti ufficiali e media affidabili per le statistiche COVID-19, mentre i contatori live sulla homepage sono alimentati da un algoritmo proprietario che elabora dati e proiezioni provenienti da fonti autorevoli.

I contatori live offrono una percezione del cambiamento nel tempo, catturando l’essenza della frequenza e del ritmo degli eventi, una caratteristica che i numeri statici non possono trasmettere. Worldometer ha anche contribuito alla creazione di progetti come Internet Live Stats e 7 Billion World, innovando nei metodi di visualizzazione dei dati.

Per domande e feedback, Worldometer fornisce una sezione FAQ e accoglie contatti diretti con il team.

 
Pensioni nel Settore Scolastico

Pensioni nel Settore Scolastico

 

Pensioni nel Settore Scolastico: Proposte per Affrontare il Burnout e Garantire Dignità.

 

Il dibattito sulle pensioni nel settore scolastico è diventato sempre più urgente, con numeri e statistiche che evidenziano un problema di burnout tra gli insegnanti. L’Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori (Anief) solleva la questione, chiedendo riforme significative per garantire il benessere dei docenti e la dignità delle loro pensioni.
 
1. Riconoscimento degli Anni di Studio Universitario
 
Anief propone il riconoscimento gratuito degli anni di studio universitario come contributi previdenziali da riscattare. Questo riconoscimento non solo valorizzerebbe l’investimento formativo degli insegnanti, ma darebbe loro una base più solida per la pensione.
2. Anticipo Pensionistico Senza Penalizzazioni
 
Il sindacato insiste sull’importanza di consentire agli insegnanti di andare in pensione senza subire penalizzazioni a partire dai 62 anni di età. Considerando l’alto rischio di burnout nel settore, questa misura potrebbe prevenire ulteriori deterioramenti della salute mentale e fisica dei docenti.
 
3. Revisione delle Norme Pensionistiche
 
C’è urgente necessità di rivedere le regole generali della Legge Fornero e i criteri di calcolo degli assegni pensionistici. La flessibilità in uscita dovrebbe essere estesa, permettendo forme di pensionamento più adatte alle esigenze dei docenti anziani o esausti.
 
4. Garanzia di Dignità Pensionistica
 
Anief sottolinea l’importanza di garantire che gli insegnanti possano andare in pensione con un assegno che rifletta il loro impegno e i loro contributi. La proposta di assicurare che i contributi pensionistici rappresentino almeno l’80% dell’ultimo stipendio è un passo significativo verso questa direzione.
5. Interventi per la Prevenzione del Burnout
 
È essenziale implementare misure preventive per contrastare il burnout tra gli insegnanti. Queste possono includere programmi di supporto psicologico, riduzione del carico di lavoro e strategie per migliorare l’ambiente scolastico.
 
In conclusione, il dibattito sulle pensioni nel settore scolastico richiede azioni concrete da parte delle istituzioni. Riconoscere il valore degli insegnanti attraverso riforme pensionistiche significative non solo migliorerà il loro benessere, ma garantirà anche la qualità dell’istruzione per le generazioni future. È tempo di agire per garantire che nessun insegnante debba lottare per una pensione dignitosa dopo una carriera dedicata all’educazione dei giovani.
Truffe vocali

Truffe vocali

 

Attenzione alle nuove truffe create utilizzando l’Intelligenza Artificiale.

 

“Sconfiggere le Truffe Vocali: Strategie per Difendersi dalla Clonazione della Voce”
I video e i materiali caricati sui social forniscono un insieme di dati molto preziosi per gli scammer.

Con l’avanzare delle tecnologie basate sull’intelligenza artificiale, emerge una minaccia sempre più diffusa: la truffa attraverso la clonazione della voce. I malintenzionati digitali utilizzano sofisticati software AI per replicare le voci delle persone, sfruttandole per ingannare i loro cari e ottenere somme di denaro in modo fraudolento. Tuttavia, esistono strategie per difendersi da questa insidiosa forma di frode.

L’avanzamento della tecnologia di clonazione vocale basata sull’intelligenza artificiale (IA) ha raggiunto traguardi notevoli, introducendo un livello di sofisticazione e realismo senza precedenti. Questa innovazione ha aperto nuove prospettive in svariati settori, come l’intrattenimento, l’assistenza clienti e le interazioni virtuali. Tuttavia, di pari passo con i vantaggi, emergono potenziali minacce, particolarmente legate all’abuso di questa tecnologia a fini fraudolenti.

La clonazione vocale mediante IA implica la creazione di un modello digitale della voce di un individuo, permettendo la generazione di parole e frasi che la stessa persona non ha mai pronunciato. Ad esempio, con soli 5 secondi di registrazione vocale, alcuni sofisticati software di clonazione possono produrre un clone vocale incredibilmente convincente. Tale capacità può essere sfruttata da malintenzionati per imitare persone care, figure di fiducia o autorità, con l’obiettivo di ingannare le vittime e indurle a divulgare informazioni personali sensibili o a cedere denaro. Secondo un rapporto dell’FBI del 2020, i crimini informatici hanno provocato perdite superiori ai 4,2 miliardi di dollari negli Stati Uniti, con le truffe vocali che rappresentano una fetta significativa di tali crimini. Le truffe vocali basate su IA stanno diventando sempre più raffinate, rendendo arduo per le persone distinguere tra una voce clonata e quella autentica.

Meccanismo della Clonazione Vocale:

La truffa inizia con la clonazione della voce di una persona, permettendo ai truffatori di contattare i suoi cari e richiedere somme di denaro per presunte emergenze. Le storie inventate sono varie, spaziando da incidenti d’auto a situazioni di arresto o danni da riparare. L’obbiettivo è manipolare le emozioni e indurre la vittima a effettuare un pagamento urgente senza verificare la validità della situazione.

Riconoscere una Voce Falsificata:

Sebbene riconoscere una voce clonata possa risultare complesso, alcune avvisaglie possono suggerire una potenziale truffa. In una conversazione, è possibile notare distacchi, inflessioni strane, accenti non appropriati o parole non del tutto corrette. Inoltre, un senso di urgenza e la mancanza di spiegazioni dettagliate possono indicare che la situazione non è del tutto genuina.

Strategie di Difesa

Limitare la Diffusione di Dati Personali: Evitare di condividere eccessivamente informazioni personali online e sui social media per non fornire vantaggi ai truffatori.

Garantire l’Autenticità: Nel caso in cui si riceva una chiamata sospetta, specialmente se si tratta di richieste di denaro o dati personali, è fondamentale dedicare del tempo alla verifica dell’identità del chiamante. Questo processo può comprendere la chiamata di ritorno alla persona o all’ente attraverso un numero di telefono ufficiale.

Promuovere la Consapevolezza: Essere informati sulle tattiche adottate dai truffatori e condividere queste conoscenze con amici e familiari può significativamente ridurre il rischio di cadere in inganni. Numerose organizzazioni mettono a disposizione risorse educative per aiutare le persone a riconoscere e affrontare le truffe.

Parola d’Ordine con i Cari: Stabilire una parola d’ordine segreta con i propri cari per verificare l’autenticità di una richiesta di aiuto. Questa parola deve essere conosciuta solo dagli affetti più stretti.

Ragionare Prima di Agire: In caso di chiamate d’allarme, fermarsi a riflettere anziché lasciarsi guidare dalle emozioni. Verificare la richiesta con la persona coinvolta o con qualcuno vicino ad essa, evitando di agire impulsivamente.

Adottare Tecnologie di Sicurezza: Esistono soluzioni software in grado di analizzare le caratteristiche vocali per individuare eventuali imitazioni, fornendo un ulteriore strato di protezione.

Preservare la Riservatezza: Limitare la quantità di informazioni personali divulgate pubblicamente, specialmente sui social media, può ridurre le probabilità che la propria voce diventi oggetto di clonazione. La tutela della privacy è cruciale per mitigare rischi potenziali legati all’abuso della clonazione vocale.

Segnalare alle Autorità: In caso di dubbi sulla veridicità della situazione, contattare direttamente la persona coinvolta o le autorità competenti per verificare l’accaduto.

La clonazione della voce rappresenta una minaccia reale, ma con consapevolezza, attenzione e strategie di difesa adeguate, è possibile proteggersi efficacemente da questa forma di truffa che sfrutta le tecnologie più avanzate dell’intelligenza artificiale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi