Seleziona una pagina
Smart-project-2020

Smart-project-2020

Smart Project 2020, fase finale. Un Progetto per la scuola di domani

Dal 2004 impegno e passione al servizio della scuola italiana

di Valerio Pedrelli, Presidente ANITeL e redazione Scuolidea.it

Roma, 27 – maggio 2020

Si è conclusa ufficialmente la tredicasima edizione di Smart Project 2020, il progetto organizzato da Omron e patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dedicato agli studenti del 4° e 5° anno delle scuole Secondarie di Secondo Grado con l’intento di confrontarsi nella realizzazione di un progetto di automazione industriale, Industria 4.0, realizzabile mediante il software gratuito messo a disposizione dall’azienda stessa.

Un progetto di massimo livello per incentivare le eccellenze della Scuola italiana ponendo le basi della meccatronica (meccanica, elettronica e informatica), una branca dell’ingegneria che si occupa dello studio di sistemi meccanici intelligenti da impiegare in contesti industriali e civili per semplificare il lavoro dell’uomo. I suoi principali ambiti di applicazione sono la robotica e l’automazione industriale.

Se il pensiero computazionale viene sviluppato sin dagli inizi della Scuola dell’Infanzia per poi consolidarsi nella Primaria e nella Scuola Secondaria di primo Grado con il supporto della Robotica Educativa, il Trofeo Smart Project Omron ha il compito di trasformare le conoscenze precedentemente acquisite in competenze necessarie alla progettazione e alla realizzazione di automazioni legate nel contesto economico reale dell’Industria 4.0. Dalla simulazione alla realizzazione, dall’idea alla sua valutazione.

ANITeL, associazione nazionale Insegnanti Tutor e-learning per la formazione, è stata invitata a far parte della Commissione di valutazione dei 10 progetti selezionati.

“La competizione, organizzata annualmente da Omron di concerto con il Ministero dell’Istruzione, ha visto quest’anno uno svolgimento anomalo, tutto online e senza la tradizionale prova di automazione riservata agli studenti.

Classifica unica
A causa del mancato svolgimento del test di automazione, la classifica quest’anno è stata determinata esclusivamente dalla posizione raggiunta dai progetti selezionati.

La cerimonia si è svolta quindi nel formato del Web Event che ha visto in collegamento fino a 160 persone per assistere all’esposizione e alla premiazione dei progetti più meritevoli.

Alle ore 14 di mercoledì 27 maggio si è aperta la sessione e dopo i consueti saluti dei dirigenti Omron Massimo Porta a Andrea Nespoli e del Ministero dell’Istruzione Maria Assunta Palermo e Massimo Esposito, si è partiti con le esposizioni dei progetti da parte dei due ragazzi portavoce introdotti dal professore coordinatore.

I più disinvolti sono stati proprio loro, i ragazzi protagonisti di questo tredicesimo Trofeo che hanno saputo veicolare molto bene il loro messaggio, forse rodati anche da mesi di lezioni on line.

Il Trofeo Smart Project Omron, la cui partecipazione è gratuita, è un’attività contemplata nel Protocollo d’Intesa con il MIUR e rappresenta uno standard di massimo livello che il PNSD, Piano Nazionale Scuola Digitale, preveda per gli Istituti Tecnici e Professionali.

Si tratta di un progetto interdisciplinare da svolgersi in orario curricolare ed extracurriculare previa selezione dopo una prima fase di orientamento.

Tra le varie finalità trasversali, oltre a quelle specifiche, possiamo ricordare:

  • favorire la conoscenza del mondo
  • potenziare le competenze artistiche, ambientali e culturali
  • potenziare le capacità individuali
  • favorire l’acquisizione di autonomia operativa
  • potenziare le competenze disciplinari generali
  • potenziare le competenze linguistiche
  • potenziare le attività di sostegno alla didattica
  • potenziare le competenze tecnologiche
  • potenziare il metodo di studio
  • potenziare il rapporto con le famiglie
  • valorizzare le strutture e apparecchiature della scuola.

 I vincitori

Nella classifica dei progetti, che quest’anno ha determinato direttamente anche quella delle scuole, al primo posto è arrivato il progetto Linea produttiva di scelta e identificazione prodotti, elaborato dal team del professor Michele Centonze con gli studenti Nicolò Nicoletti e Niklas Sallali (IIS G. Pentasuglia di Matera).

Al secondo posto si è collocato il progetto Automatic Paper Production presentato da Matteo Martini e Francesco Ratti con il coordinamento del professor Roberto Biasci (IIS Domenico Zaccagna di Carrara). Al terzo posto si è piazzato Processo di riciclaggio del vetro, esposto da Davide Patriarca e Alessio Di Bona con il coordinamento del professor Giuseppe Varone (ITIS MOVM Morosini di Ferentino FR).

Tutti bravi e a proprio agio col nuovo mezzo informatico, come detto, gli studenti, su cui hanno spiccato Giancarlo Raspa e Luca Babboni dell’ITTS O. Belluzzi – L. Da Vinci di Rimini, eletti dalla giuria di giornalisti e dirigenti quali migliori comunicatori.

Premio speciale alla scuola esordiente
Due gli istituti che hanno approcciato per la prima volta il Trofeo: l’ITT Altamura Da Vinci di Bari e l’ITTS O. Belluzzi – L. Da Vinci di Rimini, quest’ultimo entrato in finale con il progetto Impianto di riciclaggio (coordinatore professor Gabriele Taddei) e a cui è stato assegnato un premio speciale già introdotto o scorso anno.

Infine, quest’anno sono stati premiati tutti i 19 istituti che hanno presentato almeno un progetto, con un kit NX1P.

Vedi la precedente edizione >>

 

 

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA 2019

 

Didattica a distanza – Cisco per la scuola.

Didattica a distanza – Cisco per la scuola.

 

Cisco (webex) per la scuola: E-learning efficace oggi e per il futuro.

Abbiamo partecipato su invito ad un interessante webinar organizzato da Cisco sulla Didattica a distanza in cui alcuni istituti Scolastici hanno condiviso le loro soluzioni didattiche e modalità d’azione in questo momento di emergenza.

Mettiamo a disposizione la videoregistrazione su concessione Cisco.

ALTRI CORSI A DISPOSIZIONE >>

FARE DIDATTICA CON GSUITE FOR EDUCATION >>

GUARDA IL VIDEO >>  La password d’accesso è:     Fdqyk3J7

Formazione Docenti

Formazione Docenti

Cercasi formatori.

 Cercasi FORMATORI di INSEGNANTI per condurre e realizzare attività formative in aula della durata di una o due settimane per corsi rivolti in INGLESE a insegnanti di scuole europee del ciclo primario e secondario in mobilità di apprendimento Erasmus+ a Padova. I corsi sono progettati dai formatori stessi per le seguenti aree tematiche: innovazione didattica e dell’organizzazione scolastica, gestione della classe e soft skills, digitale e nuove tecnologie, creatività e cultura, educazione alla cittadinanza globale, apprendimento e insegnamento delle lingue.

Gli specialisti interessati possono contattarci a questa E-MAIL>>

Proroga PON 2020

Proroga PON 2020

 

PROGETTI PON “PER LA SCUOLA” 2014-2020 e POC “PER LA SCUOLA”

In considerazione dello stato di emergenza sanitaria da Covid-19 e tenuto conto delle straordinarie misure restrittive adottate dal Governo, da ultimo con il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, che hanno disposto anche la sospensione delle attività didattiche, per supportare le istituzioni scolastiche e fornire alle stesse un quadro chiaro dei termini per l’attuazione dei progetti finanziati nell’ambito del PON “Per la Scuola” 2014-2020, nonché di alcune attività amministrative relative alla gestione delle iniziative finanziate, si evidenzia la seguente situazione:

(Vedi allegato)

Le istituzioni scolastiche che avessero necessità di eventuali proroghe per la conclusione dei progetti finanziati a valere sul FESR (PON Per la Scuola – ASSE II) ovvero sul FSC (Programma Obiettivi di Servizio) potranno avanzare richiesta secondo il canale abituale.
Per specifiche richieste di supporto, è possibile utilizzare l’abituale servizio di ticketing
attraverso il sistema informativo GPU.

Corso 02/2020 – Audio, Video, Podcast. SECONDO LIVELLO

Codice Sofia: 61643. Inizio 07 aprile. Dai Media Tradizionali ai Media Interattivi. Uso e produzione di audio, podcast, video nella didattica veicolata da prodotti cross-mediali. Video didattici, Kizoa, Adobe Spark, Magisto, Clips, Edpuzzle, Payposit-Educanon, Ted-Ed, Vialogues, Videoant, Screencast-o-matic, Apowersoft, OBS studio. Approfondisci e iscriviti >>

(Vai al corso)

 

DL 17 MARZO 2020 N 18

DL 17 MARZO 2020 N 18

17-3-2020 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale – n. 70
DL 17 MARZO 2020 N 18

Scuola: didattica a distanza e continuità occupazionale per i docenti supplenti brevi e saltuari

Art. 120
(Piattaforme per la didattica a distanza)
1. Il fondo di cui all’articolo 1, comma 62, della legge 13 luglio 2015, n. 107, è incrementato di euro 85 milioni per l’anno 2020.
2. Le risorse di cui al comma 1 sono destinate:
a) per 10 milioni di euro nel 2020, a consentire alle istituzioni scolastiche statali di dotarsi immediatamente di piattaforme e di strumenti digitali utili per l’apprendimento a distanza, o di potenziare quelli già in dotazione, nel rispetto dei criteri di accessibilità per le persone con disabilità;
b) per 70 milioni di euro nel 2020, a mettere a disposizione degli studenti meno abbienti, in comodato d’uso, dispositivi digitali individuali per la fruizione delle piattaforme di cui alla lettera a), nonché per la necessaria connettività di rete;
c) per 5 milioni di euro nel 2020, a formare il personale scolastico sulle metodologie e le tecniche per la didattica a distanza. A tal fine, può essere utilizzato anche il fondo di cui all’articolo 1, comma 125, della legge 13 luglio 2015, n. 107.
3. Le istituzioni scolastiche acquistano le piattaforme e i dispositivi di cui al comma 1, lettere a) e b),
mediante ricorso agli strumenti di cui all’articolo 1, commi 449 e 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
Qualora non sia possibile ricorrere ai predetti strumenti, le istituzioni scolastiche provvedono all’acquisto delle piattaforme e dei dispositivi di cui al comma 1, lettere a) e b), anche in deroga alle disposizioni del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
4. Limitatamente all’anno scolastico 2019/2020, al fine di assicurare anche nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado la funzionalità della strumentazione informatica, nonché per il supporto all’utilizzo delle piattaforme di didattica a distanza, le predette istituzioni scolastiche sono autorizzate a sottoscrivere contratti sino al termine delle attività didattiche con assistenti tecnici, nel limite complessivo di 1.000 unità, anche in deroga ai limiti di cui all’articolo 19, comma 7, del
decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito con modificazioni dalla legge 15 luglio2011, n. 111.
5. Con decreto del Ministro dell’istruzione le risorse di cui al comma 1 sono ripartite tra le istituzioni scolastiche, tenuto conto della distribuzione per reddito nella relativa regione e del numero di studenti di ciascuna. Col medesimo decreto, è altresì ripartito tra le istituzioni scolastiche anche il contingente di cui al comma 4, tenuto conto del numero di studenti.
6. Il Ministero dell’istruzione è autorizzato ad anticipare alle istituzioni scolastiche le somme assegnate
in attuazione del presente articolo e, comunque, quelle assegnate in relazione all’emergenza sanitaria di cui
al presente decreto, nel limite delle risorse a tal fine iscritte in bilancio e fermo restando il successivo
svolgimento dei controlli a cura dei revisori dei conti delle istituzioni scolastiche sull’utilizzo delle risorse finanziarie di cui al presente articolo in relazione alle finalità in esso stabilite.
7. All’onere derivante dal presente articolo, pari a 85 milioni per l’anno 2020 di euro, con riguardo ai commi da 1 a 3, e a 9,30 milioni di euro per l’anno 2020 con riguardo al comma 4, si provvede ai sensi dell’articolo 126.

Art. 121
(Misure per favorire la continuità occupazionale per i docenti supplenti brevi e saltuari)
1. Al fine di favorire la continuità occupazionale dei docenti già titolari di contratti di supplenza breve e saltuaria, nei periodi di chiusura o di sospensione delle attività didattiche disposti in relazione all’emergenza sanitaria da COVID-19, il Ministero dell’istruzione assegna comunque alle istituzioni scolastiche statali le risorse finanziarie per i contratti di supplenza breve e saltuaria, in base all’andamento storico della spesa e
nel limite delle risorse iscritte a tal fine nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Le istituzioni scolastiche statali stipulano contratti a tempo determinato al personale amministrativo tecnico ausiliario e docente provvisto di propria dotazione strumentale per lo svolgimento dell’attività lavorativa, nel limite delle risorse assegnate ai sensi del primo periodo, al fine di potenziare le
attività didattiche a distanza presso le istituzioni scolastiche statali, anche in deroga a disposizioni vigenti in
materia.

Il meglio del Bett2020

Il meglio del Bett2020

Bett2020 Londra: i punti salienti, le migliori sessioni, i vincitori del premio Bett.

 

05/03/2020 da Bett londra

Guida alla revisione di Bett 2020
Ti presentiamo la guida ufficiale alla revisione di Bett 2020!

A gennaio, abbiamo visto molti di voi che si uniscono a noi all’ExCeL di Londra per esplorare le ultime tendenze in materia di istruzione e imparare da casi di studio reali e relatori di ispirazione. Dato che nei quattro giorni sono successe così tante cose, abbiamo pensato di condividere il meglio dello spettacolo con te nella nostra esclusiva guida di revisione Bett 2020.

recensione del Regno Unito

Scarica la recensione ufficiale dello show per guardare indietro a tutto ciò che ha reso imperdibile Bett 2020, come ad esempio:

  • Mostra punti salienti

  • Le migliori sessioni

  • Vincitori del premio Bett

  • Notizie degli espositori

  • Testimonianze

SCARICA LA DOCUMENTAZIONE >>

ALTRI PERCORSI DISPONIBILI

Corso 01/2020 – Audio, Video, Podcast. PRIMO LIVELLO
Codice Sofia: 61297. Inizio 10 marzo. Dai Media Tradizionali ai Media Interattivi. Uso e produzione di audio, podcast, video nella didattica veicolata da prodotti cross-mediali. App webbased e mobile, Vocaroo, On line voice recorder, Clyp recorder, Anchor, Podomatic, Spreaker, Sound Cloud. Inclusione. Approfondisci e iscriviti >>

Corso 02/2020 – Audio, Video, Podcast. SECONDO LIVELLO
Codice Sofia: 61643. Inizio 07 aprile. Dai Media Tradizionali ai Media Interattivi. Uso e produzione di audio, podcast, video nella didattica veicolata da prodotti cross-mediali. Video didattici, Kizoa, Adobe Spark, Magisto, Clips, Edpuzzle, Payposit-Educanon, Ted-Ed, Vialogues, Videoant, Screencast-o-matic, Apowersoft, OBS studio. Approfondisci e iscriviti >>

La rete di Avanguardie Educative a supporto dell’emergenza sanitaria

La rete di Avanguardie Educative a supporto dell’emergenza sanitaria

Didattica a distanza, strumenti e ambienti

04/03/2020 da Indire

In accordo con il Ministero dell’IstruzioneINDIRE lancia un’iniziativa di solidarietà tra scuole per superare l’emergenza COVID-19 e, al contempo, sperimentare soluzioni per la didattica a distanza con metodologie e strumenti innovativi. Una solidarietà che si realizza grazie al supporto della rete di scuole del Movimento «Avanguardie educative», pronte a collaborare con gli istituti scolastici che ne faranno richiesta, nello spirito che dal 2014 anima il Movimento: mettere in atto, diffondere e condividere buone pratiche a sostegno dei processi d’innovazione per il nostro sistema scolastico.

 

Webinar – Metodi e strumenti per fare didattica a distanza

VIDEOREGISTRAZIONI DISPONIBILI

ALTRI PERCORSI DISPONIBILI

Corso 01/2020 – Audio, Video, Podcast. PRIMO LIVELLO
Codice Sofia: 61297. Inizio 10 marzo. Dai Media Tradizionali ai Media Interattivi. Uso e produzione di audio, podcast, video nella didattica veicolata da prodotti cross-mediali. App webbased e mobile, Vocaroo, On line voice recorder, Clyp recorder, Anchor, Podomatic, Spreaker, Sound Cloud. Inclusione. Approfondisci e iscriviti >>

Corso 02/2020 – Audio, Video, Podcast. SECONDO LIVELLO
Codice Sofia: 61643. Inizio 07 aprile. Dai Media Tradizionali ai Media Interattivi. Uso e produzione di audio, podcast, video nella didattica veicolata da prodotti cross-mediali. Video didattici, Kizoa, Adobe Spark, Magisto, Clips, Edpuzzle, Payposit-Educanon, Ted-Ed, Vialogues, Videoant, Screencast-o-matic, Apowersoft, OBS studio. Approfondisci e iscriviti >>

Media Education

Media Education

“MEDIA EDUCATION: più consapevolezza, più opportunità, più futuro!”.

Lunedì 3 febbraio alla Camera dei Deputati si è tenuto il convegno sulla Media Education voluto e promosso dalla Ministra Lucia Azzolina. Si è discusso del ruolo della scuola nel processo educativo delle nuove generazioni con attenzione particolare al linguaggio d’odio, contro il quale è necessario battersi per favorire la cultura del rispetto, in rete e fuori la rete. Se ne è discusso con esperti e insegnanti.

Una giornata ricca di riflessioni, spunti e interventi.

Formazione continua in ambienti di apprendimento multicanale sincroni

Ricerca, collaborazione e condivisione delle competenze

Confronto sui problemi della formazione e proposte costruttive

Tecnologia didattica e innovazione

Aggiungiti a Noi! Una community di Formatori e Animatori Digitali

Per una diffusa condivisione delle buone pratiche

Bett Show 2020 – Londra


ANITeL al Bett 2020 di Londra

“Creare un futuro migliore trasformando l’educazione”.

Visita intensiva di 5 giorni alla principale vetrina della didattica digitale.

Londra, 25-01-2020

Dal 22 al 25 gennaio abbiamo partecipato ed esplorato il Bett, “la prima fiera industriale dell’anno nel panorama della tecnologia dell’istruzione, che riunisce oltre 800 aziende leader, 103 nuove entusiasmanti startup EdTech e oltre 34.000 partecipanti. Persone provenienti da oltre 146 paesi della comunità educativa globale si riuniscono per celebrare, trovare ispirazione e discutere il futuro dell’educazione, oltre a dimostrare come la tecnologia e l’innovazione consentono agli educatori e agli studenti di migliorare”.

La più grande fiera della didattica digitale al mondo opera per creare un futuro migliore trasformando l’educazione, aggregando persone, idee, pratiche e tecnologie in modo che educatori e studenti possano raggiungere il loro massimo potenziale. Si propone di arricchire la comunità educativa globale tamite esperienze inclusive. Evento e manifestazione aperta a tutti perchè tutti hanno un ruolo da svolgere nella trasformazione dell’istruzione.

Quest’anno è stato suddiviso in sei grandi aree.
Nella Learning Tech Zone si trova tutto ciò che serve per fornire alle classi materiali di apprendimento innovativi.

La Teaching Tech Zone raccoglie tutti i prodotti, i servizi e le consulenza per la gestione, il monitoraggio e la valutazione.
L’Equipment & Hardware Zone propone tutta la tecnologia hardware necessaria con le ultime novità in fatto di laptop, tablet, AV, monitor.
Nella Global Showcase Zone si trovano i migliori e più recenti prodotti, servizi e demo dal vivo dei migliori marchi globali, come Microsoft, HP, Adobe e altro.
In Management Solutions Zone è esposto tutto il necessario per gestire accademie, istituzioni, campus e scuole.
Per la prima volta in 28 anni, Education Show @ Bett, lo studio dell’educazione relativo al successo di ogni parte di un’istituzione, è stato integrato all’interno di Bett.

Nel padiglione internazionale abbiamo esplorato le esperienze didattiche più significative di paesi europei come la Francia, la Norvegia, la Spagna, la Danimarca, la Russia e la Plolonia. Grande assente l’Italia. Presente anche l’Asia con il Giappone, la Sud Corea, l’Arabia Sauita e gli Emirati Arabi Uniti (UAE).

Balza subito agli occhi la totale scomparsa delle LIM a favore degli Active Panel, Monitor multimediali interattivi touchscreen con APP per la formazione, condivisione, videoconferenza, gioco, presentazioni.
Molto interessante la proposta di contenuti didattici sviluppati all’interno di piattaforme didattiche per opera di istituti, enti pubblici e privati.

Alla fine dell’esplorazione intensiva durata quattro giorni, abbiamo avuto la netta percezione che realtà virtuale e intelligenza artificiale saranno le grandi protagoniste della Scuola del futuro.

La visita si è dimostrata di grande utilità per appurare l’evoluzione della didattica digitale, fornendo varie idee e materiali da sviluppare nei corsi formativi ANITeL che dal 2004 eroghiamo dalla nostra piattaforma online.

Siamo l’Associazione Nazionale Insegnanti e-Tutor, Ente accreditato per la formazione dal MIUR con Prot. n. AOODGPER15315 del 27 luglio 2007, confermato con Direttiva MIUR 170/2016. Attestati riconosciuti, corsi validi per il monte ore di formazione obbligatoria, contributo deducibile dal bonus formazione.
Piattaforma di formazione >>

VIDEO TUTORIAL

GALLERIA FOTOGRAFICA

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Seconda Assemblea Generale ordinaria 2019 dei Soci ANITeL

Seconda Assemblea Generale ordinaria 2019 dei Soci ANITeL.
Approvazione dello Statuto (adeguamento al D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117 e successive modificazioni ed integrazioni).

RISULTATI E VERBALI (16/06/2019)
Come risulta dai verbali allegati, l’operazione di voto si è regolarmente conclusa e il nuovo Statuto (adeguamento al D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117 e successive modificazioni ed integrazioni) è stato approvato
Verbale 1^ convocazione  || Verbale 2^ convocazione
Statuto 2019

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA E AVVISO (15/05/2019)
Carissimi e Carissime,
la riforma del Terzo Settore che entrerà in vigore il 2 agosto, prevede l’adeguamento degli Statuti al D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117 e successive modificazioni ed integrazioni entro il 2 agosto 2019. Trattasi di piccole modifiche prescritte dalla legge.
E’ per questo che ci vediamo costretti a chiedere la vostra partecipazione al voto con la Seconda Assemblea generale ordinaria 2019.

Ambiente di voto:
https://www.anitel.cloud/portale/vota-2019/

Procedura:
– loggarsi al portale https://www.anitel.cloud/portale/ con i propri dati (ID e Password). Chi avesse smarrito le credenziali può richiederle da “Contattaci” > CONTATTA L’ASSOCIAZIONE. Oppure direttamente al 3397114535.
– una volta loggati, da”Area Soci” > Vota.
– leggere lo Statuto
– vota (riservato ai soci; è possibile votare solo una volta).

Calendario:
PRIMA CONVOCAZIONE
– il 31 maggio 2019 dalle ore 8.00 alle ore 9.00
(è valida la maggioranza assoluta dei Soci)

SECONDA CONVOCAZIONE
– dalle ore 8.00 del primo giugno 2019 alle ore 23.00 del 15 giugno 2019
(è valida l’approvazione a maggioranza relativa dei soci partecipanti al voto).

Considerata l’importanza formale dell’evento, auspichiamo la massima partecipazione.

Per il Consiglio Direttivo
Valerio Pedrelli
Presidente ANITeL

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi